A Mirabella Eclano primo giorno di scuola movimentato. Protesta davanti al plesso di Passo dove sono ospitati gli studenti di Apolline Project: “C’è promiscuità e poca igiene”, dicono le mamme.

Oggi campanella di inizio in molte scuole d’Irpinia. A Mirabella partenza tra polemiche per la promiscuità nel plesso di Passo Eclano tra gli alunni della scuola dell’Infanzia e gli studenti di archeologia di “Apolline Project” che alloggiano nella palestra e vi resteranno fino al 27 settembre. “Nulla contro i ragazzi che stanno lavorando per portare avanti gli scavi ad Aeclanum – dicono le mamme preoccupate che stamane hanno protestato davanti la scuola senza far entrare i bambini – ma siamo sicuri che sussistano le norme igieniche per i nostri figli? Tra l’altro il Comune ha iniziato a dare ospitalità a questi ragazzi nella nostra scuola già dal 13 giugno, quando i bambini la stavano ancora frequentando e questo a nostra insaputa e senza alcuna contromisura per assicurare la privacy, l’igiene e la sicurezza dei piccoli, delle maestre e degli stessi ragazzi”. Per il Comune attualmente il problema non sussiste poiché sono stati creati dei divisori e la scuola è igienicamente sicura tant’è che vi è l’ok dell’Asl.

(Monica De Benedetto)

12.9.2016