Ad Avellino pregiudicato sorpreso in possesso di un “taser”: denunciato per detenzione di arma clandestina e ricettazione.

Detenzione di arma clandestina e ricettazione. Sono questi i reati di cui dovrà rispondere un 40enne avellinese, già noto alle forze dell’ordine. A sorprenderlo sono stati i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Avellino. All’esito di una perquisizione domiciliare, eseguita insieme ad unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno, i militari hanno rinvenuto, abilmente nascosto all’interno di un mobile del soggiorno, un “taser”, comunemente noto come “pistola elettrica”. Si tratta di un dispositivo altamente offensivo, la cui vendita è vietata sul territorio nazionale, capace di sviluppare scariche elettriche di 1000 kw in grado di stordire ed immobilizzare una persona: se usato contro soggetti sofferenti di patologie cardiache o respiratorie, può essere letale.

(Monica De Benedetto)

2.2.2017