Ad un mese dalla scomparsa di Giovanni Maraia, Ariano in Movimento si riorganizza per proseguire le battaglie del suo leader. Intanto si pensa all’intitolazione di una strada al prof comunista.

Ariano in Movimento si riorganizza. L’associazione politico- culturale, dopo il duro colpo della perdita del proprio leader, Giovanni Maraia, si rialza e si avvia a riprendere le tante battaglie avviate. Generosa Maraia, figlio di Giovanni e nuovo Presidente nel segno della continuità sottolinea la volontà del gruppo di mantenere la linea che ha sempre caratterizzato il Movimento, ossia affrontare le questioni in maniera documentata e dettagliata, offrendo soluzioni e non la sterile polemica. Intanto prende corpo la proposta di intitolare una strada all’ex segretario di Rifondazione comunista.

Scopri di più nell’intervista di Monica De Benedetto. Visita la sezione Approfondimenti.

7.9.2016