Anziano si chiude in casa con un dipendente comunale. E’ accaduto a Pratola Serra. Il pensionato denunciato per sequestro di persona, tentata estorsione e lesioni personali.

Paura ed incredulità per un dipendente del comune di Pratola Serra, sequestrato da un anziano. Il pensionato pretendeva la restituzione di un documento che attestava la presunta cessione della proprietà della sua abitazione, documento in realtà inesistente. Ha così attirato con una scusa il dipendente comunale a casa sua, ha chiuso a chiave la porta blindata e armato di bastone ha iniziato a vaneggiare riguardo il documento. Neanche le rassicurazioni di un’altra dipendente comunale, al telefono, hanno convinto l’anziano a desistere, anzi ha colto l’occasione per trattenere il telefono dell’impiegato. Solo dopo circa un’ora e dopo la promessa che il giorno successivo avrebbero risolto tutto presso il palazzo comunale l’anziano si è deciso a “liberare” l’impiegato che ha riportato alcune ecchimosi al braccio guaribili in pochi giorni. L’anziano è stato deferito dai Carabinieri della Stazione di Pratola Serra per sequestro di persona, tentata estorsione e lesioni personali.

(Monica De Benedetto)

30.8.2016