Atripalda: acque reflue di caseifici nel Rio Rigatore: due persone denunciate dai Carabinieri.

Continua la piaga degli sversamenti nei fiumi. Questa volta è successo ad Atripalda dove i Carabinieri della locale Stazione hanno individuato degli scarichi che immettevano il liquame di scarto direttamente nella fognatura delle acque bianche andando così a finire nel fiume Rio Rigatore. Ennesima attività condotta dai Carabinieri della Compagnia di Avellino che hanno denunciato i due legali rappresentanti di due attività casearie atripaldesi, ritenuti responsabili dell’illecito smaltimento di acque reflue industriali, provenienti dal ciclo di lavorazione dei propri caseificio.

(Monica De Benedetto)

2.1.2017