Controlli durante la caccia a Greci. Un 66enne lascia il fucile incustodito e viene denunciato dai carabinieri per omessa custodia di armi.

I Carabinieri della Compagnia di Ariano, nell’ambito di servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni hanno deferito all‘Autorità Giudiziaria una persona ritenuta responsabile di omessa custodia di armi. I militari della Stazione di Greci, nel corso di attività venatoria, hanno accertato che un 66enne del posto aveva lasciato incustodito il proprio fucile. Una leggerezza che gli è costata la denuncia in stato di libertà e il sequestro dell’arma.

(Monica De Benedetto)

8.11.2016