Emergenza idrica. Continuano le interruzioni. Mezza Ariano senz’acqua dalle 14,30 di oggi alle 6 di domani per fronteggiare i forti assorbimenti dovuti alla rottura di condotte e contatori.

L’emergenza più grave rischia di diventare quella idrica. L’Alto Calore Servizi ha comunicato che, a causa delle gelate degli ultimi giorni, dovute alle temperature rigide che ancora persistono e che secondo le previsioni meteo continueranno per tutta la settimana, è obbligata ad effettuare manovre di chiusura dei serbatoi in rete, per fronteggiare i forti assorbimenti idrici causati dalla rottura delle condotte e dei contatori delle singole utenze. A partire dalle ore 14,30 di oggi, lunedì 16 gennaio e fino alle ore 6,00 di domani, martedì 17 gennaio, limitazioni all’erogazione idrica, nelle seguenti zone di Ariano: R.ne Martiri, Cannelle, S.P. 19, Vallone di Valle, Tranzano, Stratola, Turco, Turchiciello, Cariello, S.Felice, Cerreto, Gaudiciello, Patierno, Trave, Area Industriale, Ponte Gonnella, Camporeale, Piano del Nuzzo, S. Eleuterio, Macchiacupa, Starza, Falceta, Scalo Ariano, Bosco, Trimonte, Frolice, Cippone, Cupamorte, Frascineta, Casavetere, Valleluogo, Montecifo, Mogna, S.P. 414, Ficucelle, Creta, Monticchio, Pisciariello, Brecceto, S. Liberatore, Centovie, Arnola, Acquasalza, S. Maria a Tuoro, Cesine, S.Tommaso, Cardito, Stillo, Torana, S.Barbara, Bagnara, Serra, Fiumarelle e Scarnecchia.
Ai tremila contatori rotti dal ghiaccio fino ad ora si aggiungono continui guasti a condotte principali. A causa della rottura della condotta adduttrice in agro di Paduli alla località Torre, l’erogazione a servizio di numerosi Comuni irpini e sanniti tra cui Bonito, Apice, Pietrelcina è sospesa. I lavori sono in corso, il ripristino del servizio è previsto per domani mattina.

(Monica De Benedetto)

16.1.2017