La soppressione del Genio Civile torna in Consiglio comunale. Secondo Santosuosso c’è ancora modo di recuperare l’importante ufficio.

Seduta straordinaria e urgente del Consiglio comunale di Ariano, venerdì 27 gennaio, per il “trasferimento di funzioni di competenza del Genio Civile”. Si tratta di una nuova mossa che l’Amministrazione Gambacorta intende mettere in campo per cercare di evitare la soppressione della sede arianese dell’importante ufficio. Secondo il Presidente della Commissione Assetto del Territorio c’è ancora modo per vincere la battaglia. “Obiettivo è ridare forza all’ufficio. La nuova legge Regionale approvata a dicembre ce lo consente – spiega Antonio Santosuosso – Intendiamo restituire al Genio Civile quelle competenze che il Comune aveva acquisito per sè. Resta poi l’impegno politico di coinvolgere altri comuni per ampliare il bacino del Genio Civile di Ariano”.
Ricordiamo chi il Comune di Ariano si è anche rivolto al Tar ed è in attesa dell’udienza di merito.

25.1.2017