Migranti chiedono l’elemosina per le strade di Ariano. “Chi gestisce l’accoglienza di queste persone è tenuto a garantirne la dignitosa permanenza sul territorio. Lo fa?” chiede Anselmo La Manna.

Sempre più frequente incontrare per le strade di Ariano migranti che chiedono l’elemosina. Davanti i supermercati, tra le bancarelle del mercato, in piazza Plebiscito, in via Mancini. Un fenomeno sociale che preoccupa molti cittadini che si chiedono soprattutto per quale motivo questi giovani mendicano se presso i centri di accoglienza gli è garantito il sostentamento necessario. Si fa portavoce di questo disagio, Anselmo La Manna, anche lui impegnato nell’accoglienza ai migranti, che usa toni polemici nel porre una serie di interrogativi: “Così viene applicata l’integrazione ad Ariano? Lasciando soli questi immigrati a mendicare? Usufruiscono o no dell’assistenza? Dove sono i responsabili della loro accoglienza? Hanno realmente bisogno di mendicare soldi? Chi gestisce il fenomeno migranti è tenuto a garantire la dignitosa permanenza sul territorio a queste persone. Lo fa? – conclude La Manna”.

(Monica De Benedetto)

10.11.2016