Sant’Angelo dei Lombardi. Un uomo di 46 anni muore sepolto da 5 metri di terra. Stava lavorando alla costruzione di un pozzo nei pressi della sua abitazione.

Triste epilogo per un uomo di 46 anni di Montanaldo, una frazione tra Sant’Angelo dei Lombardi e Rocca San Felice, che stava lavorando alla costruzione di un pozzo nei pressi della sua abitazione. All’improvviso il terreno ha inizia a franare e il 46enne è stato ricoperto da cinque metri di terra. A dare l’allarme immediatamente è stato il suocero. Nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi, per il malcapitato non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono giunti i Carabinieri, la Polizia, i Vigili del Fuoco e i sanitari del 118. Per ore si è scavato con le mani, senza utilizzo di attrezzi o escavatori nella speranza di trovare l’uomo ancora vivo. Ore di angoscia interminabili per la famiglia, poi intorno alle ore 23, i soccorritori sono riusciti a tirare fuori il corpo, ormai privo di vita, del 46enne. La salma è stata portata presso l’ospedale Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi, dove saranno eseguiti gli esami di rito per stabilire le cause della morte, avvenuta quasi sicuramente per soffocamento subito dopo che la frana lo ha investito. Il 46enne lascia la moglie e due figli.

(Redazione)

11.8.2016