Serino. “Dammi un euro per il vino o ti accoltello”: convalidato l’arresto del minorenne protagonista dello sconcertante episodio.

Gli nega i soldi per il vino ma non s’aspettava quella violenta reazione. I fatti si sono svolti qualche sera fa a Serino: un ventenne si è fermato all’autostop del suo conoscente. Questi, salito a bordo dell’auto, non ha esitato a minacciarlo per ottenere pochi spiccioli per l’acquisto di vino. Avendo notando l’evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcolici, l’automobilista ha declinato la richiesta. Ma il diniego ha fatto andare in escandescenza il minore che, in una rapida escalation di livore, impugnando il coltello a serramanico che aveva con sè, lo ha puntato alla gola del ventenne continuando a minacciarlo. Nonostante le pressanti minacce, l’autista è riuscito a raggiungere la propria abitazione ed a scendere dall’auto, seguito dal minorenne che, al rifiuto di un ulteriore passaggio, lo ha colpito con un pugno, provocandogli un trauma contusivo alla regione zigomatica ed è scappato. Il 20enne ha quindi denunciato l’episodio ai Carabinieri che hanno identificato e denunciato il responsabile, un 17enne già noto alle forze dell’ordine anche per analoghi e recenti episodi avvenuti nel serinese. Il ragazzo è stato tradotto presso idonea struttura penitenziaria in attesa dell’avvenuta convalida da parte del magistrato del Tribunale per i Minorenni di Napoli.

(Monica De Benedetto)

2.3.2017